La Castagnata e la collaborazione con Telefono Azzurro

Il 23 Novembre 2014 l’Agorà organizza una CASTAGNATA in piazza Innocenzo IV, parte del ricavato viene  poi utilizzato per acquistare generi alimentari a lunga scadenza a favore della Casa Famiglia Gulliver di Borghetto Vara.

1504449_10204494225109142_2064860874362804364_o 1519174_10204494200868536_4184724229544038241_o 1025361_10204494214668881_7863847879451887547_o 1980523_10204494200348523_218036628361235573_o 10818432_10204494203028590_7253015328169887108_o 10604110_10204494206908687_2949890747430938036_o

 

Successivamente,  insieme a Telefono Azzurro, gruppo di Lavagna, siamo andati a portare i doni ai bimbi e ai ragazzi della Gulliver  il 14 Dicembre 2014

10866005_10152959997756477_7591159479968144628_o 10379797_10152959998301477_140774007403378247_o 10679997_10152959999511477_5075744298416451141_o 1499493_10152960000101477_4620070695404577438_n

 

 

 

Calendario d’Autore “L’Arte a Lavagna”

Dall’incontro d’arte e anime di questi due grandi artisti, Francesco Dallorso e Lili Saatchi,  nasce il calendario d’Autore con cui quest’anno l’Agorà ha voluto raccontare Lavagna.
Scatti intervallati di immagini della nostra splendida cittadina donateci da Lili Saatchi e di opere del Maestro Francesco Dallorso, immortalate e rese eterne dalla fotografia di Lia Gnecco.

10838228_1498789663737354_8465020742775500543_o 10846105_422853127865647_2119534073640055813_n

La presentazione si è tenuta l’8 dicembre 2014 presso la sede della Società Operaia di Lavagna e  ha visto il Maestro Scultore Lavagnino Francesco Dallorso protagonista di un dibattito aperto col pubblico,che con la sua purezza e una semplicità disarmante ha incantato i presenti nello spiegare i dettagli delle proprie opere e la storia delle opere presenti nella sala .

Insieme al Maestro, la bellissima Lili Saatchi, fotografa parigina molto apprezzata per le sue foto artistiche e innamorata della nostra terra, ha affascinato i presenti facendo trasparire tutta l’emozione racchiusa in uno scatto, in un secondo, un battito di ciglia come se fosse per sempre.

10850155_422853201198973_1791063951180762832_n 10848019_422853364532290_1114684657971995340_n 1487800_422843914533235_4417924209900745079_o 1454661_422853251198968_3148035546693810350_n 10696202_10152948355861477_8033721968295128473_n

Un momento indimenticabile in cui abbiamo avuto l’onore di rendere il Maestro Francesco e Lili nostri soci onorari.

10559764_10152948356251477_291483832665366237_n 10860895_10204591248134657_4012185475696505187_o

 

 

 

 

Gli Angeli dell’Agorà

Vogliamo solo dire GRAZIE a tutti.
A chi si è alzato alle 6 di questa Domenica mattina e invece di restarsene al calduccio nel suo letto, ha trovato dentro di se la forza di vestirsi e prendere un treno sapendo di andare incontro ad una giornata difficile, sotto molti aspetti: emotivi , fisici e di incolumità personale.
Ancora una volta la nostra città ha dato prova di avere un grande cuore e soprattutto, di metterlo al servizio di che ne ha davvero bisogno senza polemiche e senza giudizi; trovarsi insieme a salire su quel treno senza magari essersi mai visti prima ma con la sola voglia di collaborare e fare qualcosa di utile insieme.
Ve ne siamo grati, perché noi tutti oggi abbiamo imparato qualcosa: la volontà, l’impegno , “l’esserci “,possono più di tanti proclami e di tante parole.
Insieme abbiamo svuotato cantine , piene non solo di fango ma anche di tanti ricordi , eppure negli occhi di queste persone che avevano perso pezzi di vita c’era solo tanta dignità e voglia di rialzarsi, mai una lacrima. Abbiamo visto intere famiglie al lavoro, bambini trascinare carrelli più grandi di loro; condiviso insieme i nostri panini , provando, nonostante la tragedia che ci aveva portato lì, una immensa serenità d’animo nel comprendere come adoperarsi per gli altri e mettere in pratica i propri ideali è qualcosa di davvero appagante.
Insieme abbiamo spalato e ammucchiato fango, consolato e riso.
Insieme abbiamo sopportato la fatica fisica e la stanchezza.
Lavagna c’è ed è bello scoprirlo ogni giorno di più.
Grazie all’instancabile e fantastica Silvana che ha reso possibile tutto ciò, credendoci fin dall’inizio, grazie ad Hibraim , ragazzo del Senegal , che non ha cessato un minuto di lavorare, grazie a Marilena, Matteo, Renzo, Francesco, Federica, Lady, “Volpe”, Davide, Daniele , Greta, Caterina,Ilaria, Roberto, Simone, Aldo, Cristina, Marco, Andrea, Giulia , Simone e Giorgio.
Mille volte GRAZIE!!!

 

 

agorà disastri fango grandi donne la forza dell'acqua Mary Matteo e Hibraim ricordi da buttare si torna a casa