Insieme si può

Nell’ incantevole ed intima cornice dei giardini della Torre del borgo di Lavagna, Sabato 1° Settembre, alle ore 21, l’Associazione culturale” l’AGORA’ di Lavagna” ha organizzato, con il patrocinio del Comune di Lavagna, l’evento a scopo benefico “INSIEME SI PUÒ”.

La professoressa e cantante lirica PIERAMARIA CIUFFARELLA  ha condotto la serata che ha visto lo scrittore FEDERICO FABBRI parlare dei libri:

– “A piedi o di rotella la vita è sempre quella”

– “L’Inferno non ha nuvole”

– “Per Sino favole”

Quest’ ultimo è una raccolta di fiabe e storie scritte appositamente da 40 autori che fanno parte del gruppo Facebook “Occhio alla penna “.

A questa antologia è maggiormente legato il progetto benefico che punta a raccogliere la somma necessaria per poter finanziare il progetto del centro riabilitativo “Il PICCOLO PRINCIPE” di Santa Sofia (FC) ad abbattere le barriere architettoniche nel paese d’origine di Federico e sede del centro.

Inoltre vuol ricordare “Sino”, un giovane volontario ed amico fraterno di FABBRI e degli ospiti del centro, scomparso prematuramente in un incidente.

Dopo questa interessante chiacchierata, sono saliti sul palco ad allietare la serata con la loro performance musicale il cantautore e musicista ROBERTO DE BASTIANI che interpretando i suoi braniha saputo regalare emozioni, descrivere sentimenti profondi ed autentici descrivendo scene d’amore, viaggi e tracce di vita vissuta nella semplicità del quotidiano e PIERO FISSORE col suo rock coinvolgente che ha interpretato al meglio cover dei grandi della musica.

Durante la serata, c’è stata la possibilità di visitare la Torre che conserva al suo interno opere del maestro scultore lavagnese FRANCESCO DALLORSO e la collezione ALLOISIO.

Dopo i drammatici fatti che hanno colpito Genova, l’Associazione culturale l’Agorà di Lavagna in accordo con lo scrittore Federico Fabbri e i musicisti Piero Fissore e Roberto De Bastiani, hanno deciso che il ricavato della serata verrà devoluto ad un’associazione del territorio individuata tra quelle che si stanno occupando degli sfollati che hanno dovuto abbandonare le loro case dopo il crollo del Ponte Morandi.

I 500 euro raccolti sono stati poi consegnati al centro di raccolta degli aiuti “Angei de Zena – Siamo tutti piastrine” che si è occupato della distribuzione dei prodotti acquistati, individuati grazie alle richieste che vengono coordinate dai volontari del centro.

Previous Image
Next Image

info heading

info content

Le arti in giardino

“Le Arti in giardino”, evento nato da un’idea di Daniela Soncina, membro del Consiglio Direttivo e socia “storica” di Agorà, ha voluto creare un suggestivo connubio tra arte, poesia e musica, che ci auguriamo farà provare emozioni uniche a tutti i partecipanti.

Erano presenti:

Letteratura: Valeria Corciolani, giudice per la categoria Letteratura al Premio Dallorso anno 2016,  ci ha parlato un po’ di lei, dei suoi libri e soprattutto dei due gialli ambientati a Chiavari:  “Acqua Passata” e “Non è tutto Oro”, introdotta dal sensibile e capace Dottor Brunetti.

Poesia: sono state lette poesie di Daniela Soncina e Veronica Solari.

Arte: erano presenti i vincitori delle varie edizioni del “Premio Francesco Dallorso” – Categoria Arte: Carlotta Sangaletti e Michele De Robertis che esporranno alcune delle loro opere.

Il giovane scultore Sebastian Victor Vug ha presentato un suo lavoro che esporrà alla biennale di Milano e il musicista Andrea Carlini ci ha allietato con la sua melodia.

Presenza straordinairia della serata, il Maestro Scultore,Francesco Dallorso che ha esposto alcuni avori ed i relativi disegni preparatori.

La serata a scopo benefico ha raccolto la ragguardevole somma di € 300,00 che l’Associazione Culturale l’Agorà di Lavagna ha deciso di devolvere al progetto “Acquistiamo insieme un’ambulanza per la CRI di Lavagna”.

Previous Image
Next Image

info heading

info content

 

Note sotto l’albero 2018

Sabato 30 Dicembre 2017 alle ore 20,45 presso la Sala Albino della Biblioteca Civica di Lavagna, al termine della presentazione della mostra “Dettagli” organizzata dal circolo Fotografica-mente , si terrà il concerto “Note sotto l’albero”.

Al pianoforte si esibirà il giovane pianista Luca Den Hollander vincitore del “Premio Francesco Dallorso” 2017 per la categoria Musica.

La finalità del “Premio Francesco Dallorso” è quella di valorizzare e far conoscere i giovani talenti del nostro territorio ed in quest’ottica l’Associazione Culturale “L’Agorà di Lavagna” vuole dare la possibilità ai vincitori del Premio Dallorso di avere maggiore visibilità organizzando per loro eventi mirati, concerti e mostre.

“Note sotto l’albero” è uno di questi eventi. Durante il Concerto avremo modo di conoscere e apprezzare Luca Den Hollander attraverso la sua esibizione e alle parole del Prof. Gianfranco Carlascio che presenterà al pubblico il pianista che, nonostante la sua giovane età (15 anni), ha già un curriculum di tutto rispetto.

Attualmente frequenta il Liceo Scientifico Nicoloso da Recco ed il Corso preaccademico di Pianoforte con Solfeggio presso il Conservatorio Niccolò Paganini di Genova. Ha conseguito la certificazione di Livello A di Pianoforte.

Ha partecipato a diversi concorsi classificandosi sempre nelle primissime posizioni:

Maggio 2014   

  • Concorso Musicale Internazionale di Albenga (98/100 – 1° Premio ass.)
  • Concorso Musicale Internazionale di Roma (97/100 – 1° Premio)
  • Concorso Musicale Internazionale di Cavaglia (98/100 -1° Premio ass.)

Maggio 2015

  • Concorso Pianistico Nazionale “ J. S. Bach” Sestri Levante (88/100 – 3° Premio)
  • Concorso Musicale Santo Burrofato – Lino Botazzi (100/100 – 1° Premio ass.)

Maggio 2016

  • Concorso Pianistico Nazionale “J. S. Bach” Sestri Levante (93/100 – 2° Premio )
  • Concorso Pianistico Internazionale “Remo Vinciguerra” di Verona (94/100 – 2° Premio + Premio CD )

Luglio 2016

  • Registrazione brano CD nella Fazioli Concert Hall, Premio CD Remo Vinciguerra

Maggio 2017

  • Concorso Pianistico Nazionale “J. S. Bach” Sestri Levante (93/100 – 2° Premio)
  • Vincitore “Premio Francesco Dallorso” 2017 per la categoria Musica.

 

Le note di questo giovane pianista di soli 15 anni, vogliono essere il miglior augurio di “Buone feste” da parte dell’Associazione Culturale “L’Agorà di Lavagna” che invita tutta la cittadinanza a partecipare numerosa al concerto “Note sotto l’albero”.

Un ringraziamento particolare  al circolo “Fotografica-mente” per la preziosa collaborazione.

 

Calendario d’Autore 2018

L’Associazione Culturale “L’Agorà di Lavagna” per il quarto anno consecutivo ha realizzato il Calendario d’Autore dal titolo “Arti figurative: da un’antica Scuola all’Accademia”.

Il titolo del Calendario d’Autore 2018 ha voluto sinteticamente unire, attraverso l’arte, l’antico al presente.

Con sei immagini del Calendario d’Autore si è voluto ricordare l’antica Scuola serale di disegno istituita nel 1898 presso la Società Operaia di Mutuo Soccorso “Tomaso Sanguineti” di Lavagna.

Grazie alla collaborazione con la Professoressa Giulietta Vaio Ricci sono state selezionate opere realizzate dagli allievi della Scuola: tre disegni del Maestro Francesco Dallorso (uno degli ultimi allievi viventi della Scuola), due formelle e un busto in gesso.

Queste sei opere sono state fotografate da Massimo Rivara che, grazie alla sua abilità e professionalità, ha saputo infondere in ogni “scatto” la sua passione per la fotografia.

Durante la presentazione del Calendario d’Autore 2018 la Professoressa Ricci ha illustrato brevemente la storia della Scuola di disegno e le sue finalità.

Le altre sei immagini del Calendario d’Autore sono state dedicate alle opere di Carlotta Sangaletti, vincitrice per l’anno 2017 nella categoria arte del “Premio Francesco Dallorso”.

Questa giovane artista, che si è diplomata all’Accademia di Belle Arti di Carrara, sarà presente alla presentazione del Calendario d’Autore e ci illustrerà le sue opere dalle quali traspare una grande passione per l’arte e una grande capacità nel trasmettere emozioni.

Ecco i punti vendita dove potrete acquistare il nostro bellissimo calendario d’Autore 2018!
Autocarrozzeria Tigullio di Riva Massimo, Via Campodonico 20
Chiosco Edicola Bassano Paolo, Piazza Cordeviola
– Costa Gustavo, Via Previati 17
– Elettricista Canepa, Via Natale Paggi 16
Libreria Fieschi, Via Dante 36
-Meccanico Rossi Ermanno, via Roccatagliata
Profumeria Bruna, Via Roma, 12
Tabaccheria Lafa, Via Nuova Italia
Naturalmente è a vostra disposizione anche presso la nostra sede in Via Roma 16, aperta tutti i sabato mattina dalle ore 10,30 fino alle ore 12.
Un grazie particolare ai soci e amici che come ogni anno si prestano ad aiutarci in questa iniziativa!

Previous Image
Next Image

info heading

info content

Agorà a LiB – Libri in Baia

Il 7 e 8 Ottobre 2017 abbiamo partecipato con un nostro stand alla Fiera dell’Editoria LiB – Libri in Baia che si è svolta a Sestri Levante presso il Centro congressi dell’Annunziata nella suggestiva cornice della Baia del Silenzio.

L’appuntamento fieristico è stato arricchito da eventi culturali di varia natura: presentazioni di libri e autori, incontri con professionisti del settore, workshop e laboratori tematici, intrattenimento e laboratori per bambini.

Come Agorà abbiamo presentato due libri:

  • Sabato 7 Ottobre alle ore 11,30, “Il Menù della memoria” un progetto che il Liceo delle Scienze Umane Marconi Delpino di Chiavari porta avanti da molti anni sul tema del rapporto tra le generazioni. In una realtà sociale sempre più caratterizzata dalla divaricazione tra giovani e anziani e da un progressivo invecchiamento della popolazione, gli autori si sono proposti di lavorare sulle storie di vita per avviare percorsi volti a favorire un rinnovato dialogo tra le generazioni, nella convinzione che questo possa aiutare a realizzare una società più giusta ed anche più sana.
    Il tema che è stato scelto per questa pubblicazione è il cibo, inteso come elemento non solo materiale, ma soprattutto culturale, conviviale, relazionale.
    Relatori sono stati la profesoressa Alessandra Risso e il professor Andrea Poggiali.
  • Domenica 8 Ottobre alle ore 17,30 Fulvio Di Sigismondo ha presentato il suo primo libro dal titolo “Tutto si muove da dentro- un nuovo incontro tra generazioni“.
    “Che ruolo possono assumere oggi gli adulti che si confrontano sui temi dell’educazione, in un tempo complesso e difficile come quello che stiamo vivendo?
    L’ansia e l’incertezza sono i due sentimenti più diffusi tra i giovani, ma anche tra gli adulti che dovrebbero istruirli e educarli.
    Attraverso quali esperienze e atteggiamenti possiamo rigenerare una pratica costruttiva del presente e un desiderio rinnovato di futuro?
    Tutto si muove da dentro – Un nuovo incontro tra generazioni è un percorso di riflessione alimentato dal dialogo con giovani che raccontano, tra paure e speranze, la propria e originale visione del tempo che stiamo attraversando e delle sue contraddizioni.

Oltre a questi due importanti eventi per tutta la durata della fiera sono stati ospiti al nostro stand i partcipanti e vincitori di alcune passate edizione del Premio Francesco Dallorso che esporranno le loro opere: Emanuele Lagomarsino, Nicolò Campodonico, Greta Canepa, Francesca Caporello e Claudia Chiartelli che hanno partecipato alle passate edizione del Premio nella categoria LETTERATURA presenteranno i loro lavori affiancati da Davide Tavino, Carlotta Sangaletti, Michele De Robertis Cheli, Sara Palla Pederzoli ed Enrico Nassano per la categoria ARTE.
I giovani hanno scelto insieme un tema comune, IL MARE, all’interno del quale ognuno ha potuto spaziare liberamente, per rendere l’esposizione ancora più ricca e multisensoriale. Durante i due giorni di esposizione alcuni dei nostri artisti hanno dato vita ad un “live painting” che ha catturato l’attenzione dei molti visitatori.

Inoltre con la collaborazione della Gelateria Artigianale 100% Naturale di Sestri Levante di Luca Pannozzo che ha offerto il suo squisito gelato, è stato possibile raggiungere la ragguardevole cifra di 505 euro che sono stati poi donati al progetto Doblò, a cui già in passato avevamo aderito, per l’acquisto di un mezzo attrezzato a favore della Croce Verde di Lavagna che porta il nome del ex presidente del Sampdoria Club De Paoli di Lavagna, Giuseppe Pino Podestà.

Un ringraziamento speciale agli organizzatori di questo fantastico evento per aver permesso a noi e ai nostri ragazzi di essere presenti.

Previous Image
Next Image

info heading

info content

C’era una volta un borgo: LAVAGNA

Grandissimo successo di pubblico per il  ciclo di incontri dal titolo “C’era una volta un borgo: LAVAGNA” tenuti dalla Professoressa GIULIETTA VAIO RICCI, profonda conoscitrice della storia della nostra città!
I tre appuntamenti che si sono tenuti

– Venerdì 17 febbraio 2017, ore 21,00: Le origini, i Lavagna, i Fieschi 

– Venerdì 24 febbraio 2017 ORE 21,00: Le chiese e gli edifici sacri

– Venerdì 03 Marzo 2017 ORE 21,00: Altre strutture pubbliche e private

ad INGRESSO LIBERO E GRATUITO  presso la sede dell’Associazione in Via Roma 16 a Lavagna
sono stati davvero molto partecipati tanto da auspicare una replica e alcuni approfondimenti delle tematiche trattate!
Un ringraziamento a quanti sono intervenuti e in particolare alla professoressa Vaio Ricci per la sua disponibilità e per la passione per la storia di Lavagna che ha saputo infondere a chi l’ascoltava!

Previous Image
Next Image

info heading

info content

Presepe di Canevale e Concerto di Natale

Continua la collaborazione tra la nostra associazione e il comitato  di San Giacomo di Canevale, piccola frazione del comune di Coreglia Ligure, per la sponsorizzazione del loro Presepe creato con materiali locali e di recupero quest’anno  ispirato da una frase di PAPA FRANCESCO:

“NON COSTRUIAMO MURI MA PONTI: I MURI CREANO CHIUSURA DI CUORE”

e per il Concerto di Natale che si terrà Giovedì 5 Gennaio 2017 alle ore 20,45 a cura del coro LA CONTRADA, presso la chiesa.

Canevale ha una comunità viva e ricca di tanti giovani impegnati a sostegno dell’attività parrocchiale con il portar avanti tradizioni ed eventi per la promozione e valorizzazione del territorio. Come sempre di fronte all’impegno e alla passione giovanile Agorà,  per quanto possibile, cerca di dare sostegno e visibilità,  pertanto abbiamo aderito con vero entusiasmo alla proposta e ne siamo stati molto onorati!

La chiesa di Canevale sarà aperta al pubblico per visitare il presepe dal 25 dicembre 2016 al 08 Gennaio 2017, SOLO nei GIORNI FESTIVI dalle 15.00 / 18.30.

“Lavagna e i suoi Sestieri: angoli storici” Calendario d’Autore 2017

L’appuntamento con l’arte e il territorio di Lavagna prende forma anche quest’anno con la nuova edizione del Calendario d’Autore che per il 2017 è interamente dedicato alla storia della nostra città raccontata attraverso scatti unici e inusuali alla ricerca delle radici dell’arte e della cultura.

Il Calendario d’Autore 2017 dal titolo “Lavagna e i suoi Sestieri: angoli storici”, creato grazie alla collaborazione con la Professoressa Giulietta Vaio Ricci  e alla capacità interpretativa della fotografa Elisabetta Castellano, è stato presentato presso la sede della nostra associazione, in Via Roma 16 a Lavagna, Sabato 3 Dicembre 2016 alle ore 17.

Durante la presentazione abbiamo avuto la possibilità di ascoltare dalle parole della professoressa Vaio la storia delle fotografie inserite all’interno del calendario, dodici immagini che a coppie rappresentano i nostri sestieri: Borgo, Cavi, Moggia, Ripamare, Scafa e San Salvatore e che raccontano una Lavagna del passato oggi in parte dimenticata ma che ha lasciato sul territorio tracce indelebili che si trovano in luoghi a volte poco conosciuti ma ancora visibili ed apprezzabili.

Previous Image
Next Image

info heading

info content

 

 

“Oltre il Silenzio” – mostra d’arte collettiva

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne l’Associazione culturale l’Agorà di Lavagna ha raccolto con piacere l’invito a partecipare alla manifestazione prevista a Chiavari Mercoledì 23 Novembre 2016, organizzata dal Festival dell’Eccellenza al Femminile con il Comune di Chiavari, con il Liceo Classico Marconi Delpino e il Liceo Artistico Luzzati, in collaborazione con il MIUR e con il Patrocinio del Secolo XIX .

Per l’occasione abbiamo chiesto ai giovani artisti che hanno partecipato alle edizioni del Premio Francesco Dallorso di realizzare delle opere che fossero inerenti al tema della violenza sulle donne, lasciando loro libera espressione su come realizzarle.

La mostra dal titolo “Oltre il Silenzio” ha preso vita presso il foyer dell’auditorium San Francesco a Chiavari da Sabato 19 Novembre a Mercoledì 23 novembre, con orario 10-12/16-20 e con ingresso libero. Durante l’inaugurazione, che si è tenuta sabato 19 Novembre alle ore 17, una nostra socia Elisabetta Gorlero, ha portato la testimonianza diretta di questa terribile esperienza da lei vissuta in prima persona, supportata nel racconto dalla  Professoressa Giulia Marseglia, vicepreside del Liceo artistico Luzzati di Chiavari.

Gli artisti che hanno esposto:

Carlotta Sangaletti

Davide Tavino

Giuseppe Riga

Michele De Robertis

Sara Posa Pederzoli

Una mostra per non dimenticare e per sensibilizzare tutti, più e meno giovani a non abbassare la guardia e a non girarsi dall’altra parte di fronte a casi del genere.

Un grazie al Comune di Chiavari per il patrocinio e l’occasione concessaci!

Previous Image
Next Image

info heading

info content

“Sgarbi Giovanili” – Mostra d’arte collettiva

Il Centro Giovani Chiavari, in collaborazione con l’Associazione Culturale Agorà di Lavagna e il patrocinio del Comune di Chiavari – Assessorato alle Politiche Giovanili,ha organizzato la mostra d’arte collettiva SGARBI GIOVANILI.

La mostra non si è sviluppata intorno a un nucleo tematico, ma ha voluto dare visibilità alla produzione di giovani artisti del nostro territorio, che hanno scelto di investire nell’arte il proprio futuro.

La mostra che si è tenuta presso il foyer dell’Auditorium San Francesco di Chiavari,  è stata inaugurata lunedì 14 novembre 2016 alle ore 17:00 ed era visitabile con ingresso libero fino a giovedì 17 novembre nei seguenti orari:

mattino ore 12:00/14:00
pomeriggio ore 17:00/19:30
La mostra, curata da Danilo Fozzi in collaborazione con Claudio Castellini, ha visto esposte le opere degli artisti:

Andrew Tosh
Carlotta Sangaletti
Davide Tavino
Enrico Nassano
Frank Duloz
Giuseppe Riga
Michele De Robertis

INGRESSO LIBERO

Previous Image
Next Image

info heading

info content

Serata Jazz con Letizia Brugnoli Quartet

L’Associazione l’Agorà di Lavagna ha presentato la serata Jazz del Letizia Brugnoli Quartet che si è tenuta ai giardini della Torre del Borgo Venerdì 22 Luglio 2016 alle ore 21.30.

Il Quartetto parmigiano, composto dalla cantante Letizia Brugnoli, Luca Savazzi al piano, Mirco Reggiani al contrabbasso e Paolo Mozzoni alla batteria, propone un repertorio frizzate che oscilla tra song e standard di stampo jazzistico, le affascinanti ballate latineggianti della Bossanova e la Canzone d’Autore italiana. Verranno proposti anche brani dall’album Through our Life che Letizia Brugnoli ha pubblicato nel 2014 insieme al Maestro Roberto Sansuini, vincendo i ParmAwards 2015 come migliore interpretazione del brano Summertime.

Letizia, voce raffinata ed intensa, inizia la sua attività a 17 anni con il coro polifonico Kronos Fonè. Nel 1991 inizia lo studio di Ear Training con il pianista e compositore Bruno Aragosti e nel 1992 entra a far parte suo Vocal Jazz Quintet, proponendo brani tratti dal repertorio originale dei Manhattan Transfer e dello stesso Aragosti.

Perfeziona la tecnica vocale sotto la guida del tenore Jean Paul Pointet e frequenta le lezioni della cantante Jazz Diana Torto, presso il Conservatorio A.Boito di Parma. Ha partecipato a vari Workshop tra i quali quello di Kris Adams e del grande Bob Stoloff, insegnanti della Berklee School di Boston, Michelle Hendricks, Tiziana Ghiglioni, Tuck and Patti e molti altri.

La passione per la musica Jazz, lo swing e le coinvolgenti sonorità latino-americane, in particolare di A.C. Jobim, la portano a collaborare con varie formazioni, maturando così una vasta esperienza artistica.

Durante la serata, ad ingresso libero, è stato possibile visitare con una guida, la Torre del Borgo, uno degli edifici di Lavagna storicamente più rilevanti, che ospita al suo interno opere in ardesia interamente eseguite dal maestro scultore Francesco Dallorso, rappresentanti la storia di Lavagna ricostruita in bassorilievi che mostrano determinati episodi storici o mestieri, oltre alla collezione archeologica Rodolfo Alloisio, che conta reperti di varia epoca e provenienza, dal Neolitico alla tarda romanità, ceramiche toscane e maioliche liguri.

Doverosi i ringraziamenti a quanti sono intervenuti, al nostro socio Giovanni Doro che ci ha permesso di organizzare la serata, al mitico Antonio Migliore Dadaumpa che ha seguito passo passo l’esibizione perchè nulla andasse storto e naturalmente agli artisti per la performance indimenticabile!

Previous Image
Next Image

info heading

info content

 

Quando sarò vecchio – Spettacolo Teatrale

Davvero tanta partecipazione e grande commozione nel  pomeriggio de 2 Aprile 2016 all’ Auditorium Campodonico di Lavagna, di fronte allo spettacolo teatrale “Quando sarò vecchio”, vincitore della 2° edizione del Premio Francesco Dallorso (categoria Teatro).

Sia la rappresentazione, sia il libro “Il menu della memoria” ad esso collegato, sono stati realizzati dagli studenti del Liceo delle Scienze Umane Marconi-Delpino di Chiavari e si inseriscono in un più ampio progetto, nato nel 2007, che promuove l’invecchiamento attivo e il rapporto fra le generazioni tramandando il valore della memoria. Attraverso ricordi e racconti sul cibo, inteso anche come elemento culturale, relazionale e sociale, le due attrici Chiara Pellegrini e Giulia Tallone ci hanno accompagnato in una profonda riflessione su come si sia trasformato nel tempo il rapporto tra uomo e natura perdendo il contatto con essa e, analogamente, perdendo il legame tra giovani e anziani.

Un’interpretazione straordinaria e toccante che ha coinvolto tutto il pubblico in sala.

A loro e agli altri attori vanno i nostri ringraziamenti: agli ospiti della residenza protetta Pietro Torriglia di Chiavari, Irma Queirolo e Loredana Spinelli (in questa occasione sostituita da Dario Descalzo) che hanno partecipato allo spettacolo, a Davide Castagnino per l’accompagnamento musicale e ad Antonio Panella per la regia.

Nella seconda parte dell’evento i professori del Liceo delle Scienze Umane, Alessandra Rossi e Andrea Poggiali ci hanno illustrato più approfonditamente i contenuti del libro “Il menu della memoria” e le finalità: il libro nasce da un progetto che il Liceo delle Scienze Umane Marconi Delpino di Chiavari porta avanti da molti anni sul tema del rapporto tra le generazioni. In una realtà sociale sempre più caratterizzata dalla divaricazione tra giovani e anziani e da un progressivo invecchiamento della popolazione, gli autori si sono proposti di lavorare sulle storie di vita per avviare percorsi volti a favorire un rinnovato dialogo tra le generazioni, nella convinzione che questo possa aiutare a realizzare una società più giusta ed anche più sana. Il tema che è stato scelto per questa pubblicazione è il cibo, inteso come elemento non solo materiale, ma soprattutto culturale, conviviale, relazionale. Dalle interviste presenti nel volume traspare, infatti, quanto il momento di sedersi a tavola sia importante per tutti, soprattutto quando è giorno di festa. Il libro segue il percorso che si è sviluppato durante l’anno scolastico 2014/2015: il primo capitolo affronta le questioni più tipicamente culturali e lo fa da diversi punti di vista, principalmente quello filosofico e delle Scienze Umane. Nel secondo capitolo vengono affrontati aspetti epistemologici e metodologici per definire più correttamente il metodo di lavoro. Il terzo capitolo, scritto dagli studenti, riporta un campione delle interviste raccolte sul campo. Il quarto e il quinto sono dedicati ai due percorsi seguiti dagli studenti per avvicinare le persone anziane, cioè il teatro e il cinema, che hanno avuto la funzione di mediatori culturali.

Andrea Poggiali e Alessandra Risso sono docenti di Filosofia e Scienze Umane presso il Liceo Marconi Delpino di Chiavari. Lavorano da tempo per favorire il dialogo tra la scuola e il territorio organizzando attività integrative di formazione e stage presso scuole dell’Infanzia e Primarie, Residenze Protette, Centri Diurni, Associazioni di Volontariato ed altre realtà territoriali. Nel 2007 hanno proposto la figura professionale del pedagogista mobilitatore di risorse e mediatore tra le generazioni, ovvero il Pedagogista della Città. I ragazzi che hanno raccolto le interviste e collaborato alla scrittura del terzo capitolo sono alunni del triennio del Liceo delle Scienze Umane.

A loro e a tutti gli studenti che vi hanno collaborato va il nostro ringraziamento per l’impegno profuso.

Ringraziamo inoltre il Comune di Lavagna che ha patrocinato l’evento e l’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Sestri Levante, Dott.ssa Lucia Pinasco per la graditissima presenza.

L’Associazione L’Agorà di Lavagna ha finanziato la pubblicazione del libro “Il menù della memoria” che è stato pubblicato dalla casa editrice Rupe Mutevole, una percentuale degli incassi derivanti dalla vendita del libro verranno devoluti al Liceo Marconi-Delpino per permettere loro di continuare queste interessanti attività con gli studenti.

Previous Image
Next Image

info heading

info content

Donne dell’Arte

Donne dell’Arte: martedì otto marzo l’Agorà di Lavagna, con il patrocinio del Comune di Lavagna, ha scelto di festeggiare la Festa delle Donne in modo un po’ insolito, ovvero dedicando una serata  alle donne che hanno fatto parte della corrente pittorica dell’Impressionismo!

Nella seconda metà dell’Ottocento appare un gruppo di pittrici e, anche se permane il pregiudizio che il mestiere di pittore debba rimanere appannaggio degli uomini, il mondo degli artisti accoglie con simpatia queste pittrici, che assumeranno in seguito identità di rilievo e posizioni d’avanguardia.

Per concludere il ciclo relativo a questo movimento, già iniziato lo scorso anno e idealmente terminato con la visita alla mostra a Palazzo Ducale “Dagli Impressionisti a Picasso”, non potevamo non menzionare anche le “donne Impressioniste”, che oggi si collocano comprimarie nel complesso scenario di quell’epoca.

Molta la gente intervenuta per ascoltare la nostra socia Maria Teresa Alberti, appassionata di arte e letteratura, che ha illustrato la vita e le opere di due delle pittrici impressioniste  che hanno fatto la storia, rivoluzionando il ruolo della donna anche nell’arte. : Berthe Morisot ed Eva Gonzalès.

Dopo aver partecipato, su Teleradiopace, alla trasmissione “Buon Pomeriggio“, la nostra Terre ha conquistato i suoi uditori con un racconto chiaro e preciso , pieno di aneddoti e di vita vissuta, di queste due Donne importanti dell’Ottocento!

Dopo l’interessante relazione abbiamo vissuto un piacevole momento gastronomico, grazie alla gentilezza dei Soci che hanno avuto piacere di organizzare un piccolo rinfresco per concludere in bellezza la serata!

Previous Image
Next Image

info heading

info content

 

Visita alla mostra “Dagli Impressionisti a Picasso”

L’Agorà di Lavagna, dopo aver promosso gli 11 incontri di “Tracce di Impressionismo” per approfondire l’argomento, è partita Domenica 31 Gennaio 2016 alla volta del Palazzo Ducale di Genova per visitare la mostra “Dagli Impressionisti a Picasso”!

E’ stata una gita molto partecipata, grazie anche agli incontri di preparazione che ci hanno permesso di andare a visitare una mostra molto complessa e ricca di autori, con delle conoscenze di base su chi e cosa stavamo guardando e di formare un gruppo affiatato che aveva la voglia di terminare insieme il percorso  iniziato.

Dopo aver visitato la mostra ognuno di noi ha avuto un po’ di tempo per attardarsi nei vicoli storici di Genova, nella visita delle splendide chiese e duomo adiacenti a Palazzo Ducale, o solo per respirare l’aria di grande città della Superba che per l’occasione ci ha anche accolto con Piazza De Ferrari chiusa al traffico a causa delle riprese di una fiction cinese!

Un particolare ringraziamento al nostro autista Andrea, dei pullman Marcone, che ci ha portati alla mostra e riportati a casa in tutta comodità!

Previous Image
Next Image

info heading

info content

 

 

Presentazione corso di Esperanto

L’Agorà è  stata lieta di accogliere la richiesta del Gruppo Esperanto Tigullio e di presentare, con il patrocinio del Comune di Lavagna,  la lingua ESPERANTO e il suo uso pratico, Martedì 12 Gennaio alle ore 20, 45 , presso la Sala Albino della Biblioteca Civica, in Piazza Ravenna 3.

L’Esperanto è intesa come la seconda lingua di tutti (anche gli anglofoni), nel pieno rispetto della lingua madre di ciascuno, per salvaguardare la pari dignità di tutte le lingue e le pari opportunità per popoli e culture di ogni madrelingua. In un mondo sempre più globalizzato, questa lingua è oggi parlata da tre milioni di persone , su cinque continenti ed ampliamente applicata nella comunicazione elettronica.

Grazie ai nostri amici del Gruppo Esperanto Tigullio abbiamo conosciuto le origini, la filosofia e gli utilizzi pratici di questa affascinante lingua che  è diventata oggi anche una grande opportunità di turismo alternativo e responsabile.

Grazie alla Prof. Elisabetta Vilisics per la stimolante lezione e ad Alessandro Mezzetti e agli altri soci esperantisti per il loro contributo.
L’incontro si è anche concluso con un vero e proprio “scambio culturale” tra le nostre due associazioni!!

Da venerdì 15 gennaio 2016 inizierà il corso base di Esperanto. Le lezioni sono interamente GRATUITE e si terranno a Chiavari ogni venerdì dalle 17.30 alle 19.30.

Per informazioni potete contattare il Gruppo Esperanto Tigullio a questo link

Previous Image
Next Image

info heading

info content