Uovo del Cuore – edizione “Il Derby”

Volete sapere chi ha vinto il Derby del ❤️?
Ebbene c’è stato un bellissimo pareggio tra Genoa Club Ugo Vignale Lavagna e Sampdoria Club “Gianni De Paoli” Lavagna!
Con tutti voi ed il loro contributo abbiamo raccolto più di 120 uova e 5 colombe pasquali che sono state donate rispettivamente alla Casa Famiglia Gulliver di Borghetto Vara, all’Istituto per il Baliatico di Chiavari, alla Divina Provvidenza di Lavagna, al progetto “Carcere e Bambini” di Telefono Azzurro su Chiavari e agli ospiti dell’Istituto Devoto di Lavagna.
In più quest’anno alcune delle uova raccolte hanno raggiunto “Casa Ronald, una struttura situata a circa 500mt dall’ospedale Civile di Brescia formata da 9 mini appartamenti dove vengono ospitati bambini per lo più malati di leucemia che sono in attesa di trapianto osseo o post trapiantati dove possono alloggiare insieme alle loro famiglie che arrivano da tutta l’Italia grazie alla collaborazione di alcuni soci di Agorà con il gruppo bikers de “i Casinisti” che segue la struttura.
Grazie a quanti hanno partecipato con noi alla raccolta!

Tutto Leone – viaggio nel cinema di un grande maestro.

Si è svolta Venerdì 12 Aprile alle ore 21 presso l’Auditorium Campodonico di Lavagna, l’ultima serata del ciclo “Venerdì Letterari” organizzata dalla nostra associazione in collaborazione con la Libreria Fieschi e il patrocinio del Comune di Lavagna.
Una serata densa di filmati e ricca di aneddoti su Sergio Leone magistralmente condotta da Oreste De Fornari e Guia Croce.
Passando attraverso i filmati di “Per un pugno di dollari”, “Per qualche dollaro in più”, “Il Buono, il Brutto e il Cattivo”, approdando poi a “Giù la testa” per terminare con forse quella che è stata l’opera più importante per Sergio Leone “C’era una volta in America”, Oreste De Fornari ci ha raccontato la vita di questo grande regista, dei suoi sessant’anni vissuti intensamente, dei suoi inizi e dei progetti che purtroppo per via di una morte prematura non ha potuto portare a termine.
La critica di De Fornari si muove attraverso il paragone con i film western americani perché, ci insegna l’autore di “TuttoLeone”, è attraverso il paragone che noi capiamo “cosa una cosa è e cosa non è”. Il western italiano creato da Sergio Leone si distacca dai classici americani per la mentalità “macchiavellica” e spesso “boccacesca” con cui il regista dipinge i suoi personaggi, che non agiscono per grandi ideali ma per cose molto meno edificanti, come il denaro e il potere, creando siparietti comici con atteggiamenti da “spaccone” dove l’astuzia la fa da padrone. Naturalmente a tutto questo si fonde la musica di Ennio Morricone che diventa indispensabile per rendere indimenticabile una pellicola dove l’azione si svolge più lentamente che altrove.
Due ore intense che ci hanno regalato un squarcio nitido sul modo di fare regia di una grande icona dei nostri tempi.
Un ringraziamento speciale a Guia Croce e Oreste De Fornari per averci regalato questa serata, a Massimo Amicone della Libreria Fieschi per aver condotto la parte video e a tutte le persone intervenute.

Previous Image
Next Image

info heading

info content